Diciamocelo con tutta franchezza, lavoriamo per almeno 40 anni prima di trovarci in una posizione in cui possiamo finalmente smettere di lavorare e goderci la vita. Naturalmente, questo significa che non siamo più legati a dove viviamo e quando cerchiamo un paradiso tropicale in cui ritirarci, ci sono molti Paesi dove poter andare per vivere i propri anni di pensionamento.

Tra questi Paesi, uno certamente da considerare per bellezza e stile di vita, è la Thailandia, la Terra del Sorriso, come viene affettuosamente chiamato il Regno. Non sarai il primo a scegliere un Paese così unico per la tua destinazione di pensionamento e di certo non sarai l’ultimo. Infatti, andare a vivere in Thailandia deve essere in cima alla lista dei luoghi di pensionamento desiderabili.

Viaggio di ricognizione per capire dove andare a vivere in Thailandia

Una volta che hai deciso, inizia con un viaggio di ricognizione di un mese, che ti permetterà di decidere dove acquistare la casa dei tuoi sogni. Naturalmente, la scelta dipende solo ed esclusivamente da cosa vuoi comprare. Puoi preferire di comprare casa in un condominio a Bangkok, oppure vuoi comprare una villa di lusso in un paese limitrofo alla capitale. Ovviamente, trascorrere del tempo in un’area in cui prevedi di vivere e soggiornare in hotel mentre viaggi è sia economico che confortevole, poiché impari a conoscere la gente del posto e i servizi.

Soluzioni online per andare a vivere in Thailandia

Se desideri iniziare a guardare le migliori ville nel sud della Thailandia prima di arrivare, una ricerca su Google ti aiuterà a trovare il sito web di qualche azienda di costruzioni locale o qualche agenzia immobiliare per vedere cosa hanno da offrire. Una volta trovata una proprietà perfetta, organizza la visita per una visita e, se tutto va bene, puoi fare un accordo e fissare una data per il tuo trasferimento permanente. Ecco alcuni ottimi suggerimenti per il trasloco, che possono esserti d’aiuto quando sei pronto per il tuo trasferimento in Thailandia.

Avvocato locale

Quando acquisti un immobile in un Paese straniero, devi avere la consapevolezza di cercare i servizi di un avvocato locale di lingua inglese, che si assicurerà che tutto sia legale e onesto. Il sistema per uno straniero di possedere un terreno in Thailandia è complesso. Infatti, hai due opzioni:

  • Creare una società per azioni e acquistare il terreno a suo nome.
  • Optare per un contratto di locazione 30×30, che ti dà un massimo di 60 anni, che è più che sufficiente, anche per i tuoi figli.

Visti a lungo termine

Ovunque tu vada nel mondo, sei un ospite e devi rispettare le regole e i regolamenti del luogo dove vai. Tuttavia, per andare in pensione in Thailandia, devi richiedere un visto di pensionamento. Ci sono requisiti finanziari che devi rispettare. Devi depositare 800.000 baht thailandesi su un conto bancario thailandese 3 mesi prima di richiedere il visto, inoltre devi presentare alcuni documenti.

Questo visto può essere rinnovato annualmente dall’interno della Thailandia e se desideri tornare a casa per un paio di settimane in estate, assicurati di ottenere un permesso di rientro thailandese, che ti permetta di mantenere la data del visto valida.

La pandemia da Covid-19

Durante questo periodo di pandemia mondiale, ci sono requisiti di ingresso Covid-19 per gli stranieri che desiderano entrare in Thailandia. Quindi controlla prima di fare qualsiasi piano di viaggio. Se sei già stato vaccinato, questo può rendere le cose un po’ più facili.